xxx-gumdesign-bn-20

Gumdesign

Si occupano di architettura, industrial design, grafica, art direction per aziende ed eventi.

Tra i loro clienti Biennale di Venezia, Bormioli Rocco, De Castelli, De Vecchi Milano 1935, Friul Mosaic, Max&Co, Mercedes-Benz, Museo Pecci, Napapijri, Nastro Azzurro, Red Bull Italia, San Pellegrino, Swarovski Italia, Triennale di Milano, Yoox.

Leggi il resto ...

Ricevono numerosi premi tra cui la Nomination Edida 2020 per la collezione Gessati disegnata per AntonioLupi, l’Adi Booth Design Award categoria “Ricerca” per lo stand Styl’editions, il Premio Donna del Marmo 2019, il Best Communicator Award 2014 categoria Design, il Primo Premio al concorso internazionale di creatività “Swiss in Cheese”; numerose loro collezioni sono state acquisite da collezioni permanenti di musei internazionali, tra cui la Triennale di Milano, il Glass Museum di Shanghai, il MoMa di San Francisco.

Dal 2008 seguono la direzione creativa di “Cambiovaso” per l’azienda Upgroup che ha coinvolto finora 30 designers internazionali; sono art director e membri del comitato di redazione di Bau, contenitore di cultura contemporanea; art director dell’azienda di superfici decorative Styl’editions; consulenti per l’immagine aziendale di noti brand tra cui AntonioLupi.

Selezione Adi Design Index / Compasso d’Oro
Adi Design Index 2009 – sezione “ricerca d’impresa” per il progetto collettivo Cambiovaso
Adi Design Index 2011 – sezione “grafica” per il contenitore di cultura contemporanea Bau9
Adi Design Index 2012 – sezione “design” per il tavolo Mastro
Adi Design Index 2016 – sezione “ricerca d’impresa” per il progetto La casa di Pietra

Sono attivi nel settore universitario con lezioni aperte, workshop e collaborazioni con la Libera Università di Bolzano, il Cried di Milano, lo Ied di Firenze e Roma; dal 2017 sono coordinatori e docenti del primo Master in Design – Innovazione e Prodotto per l’Alto Artigianato presso lo IED Firenze.

massimo-giacon 800

Massimo Giacon

Massimo Giacon nasce a Padova nel 1961. Dal 1980 lavora a Milano sospeso tra le sue diverse attività di fumettista, illustratore, designer, artista e musicista. Protagonista sin dai primi anni ’80 del rinnovamento del fumetto italiano scaturito da riviste come Linus, Frigidaire, Alter, Dolce Vita, proseguendo con Cyborg, Nova Express, Black, Blue.

Attualmente continua a disegnare e scrivere graphic novels e storie brevi, progettare oggetti e a esporre in gallerie d’arte intorno al mondo.

Paolo Ulian 800

Paolo Ulian

Nel 1990 è assistente nello studio di Enzo Mari a Milano. Nel 2000 espone al Salone Satellite dove vince il primo premio del Design Report Award. La sua prima mostra personale é curata da Beppe Finessi a Milano nel 2009. L’ anno successivo viene allestita una seconda personale curata da Enzo Mari alla Triennale di Milano. Ha collaborato con Droog Design, e con aziende come Driade, Fontana Arte, Roche Bobois, Azzurra Ceramiche, Zava, Antonio Lupi. Alcuni suoi progetti sono entrati nella collezione permanente del Triennale Design Museum, del London Design Museum e del Montreal Museum of Fine Art.

francesco musante 800

Francesco Musante

Dopo la formazione artistica tra Genova, Torino e l’Accademia Albertina di Belle Arti di Carrara inizia, dal ’68, a esporre i suoi lavori. I suoi primi quadri, eseguiti tra il 1967 ed il 1969, sono ricerche astratte su grandi campiture.

Nel ‘70 si assiste ad una sorta di svolta in chiave pop. Sono di questo periodo suoi dipinti dedicati all’America.

Leggi il resto ...

Dal 1975 in poi si dedica alla pittura figurativa, inizialmente elaborando una serie di figure femminili ispirate a Klimt e alla Secessione Viennese. Comincia anche il lavoro con la grafica e gli acquerelli dove s’intravedono i primi spunti narrativi e fantastici che contraddistinguono la sua opera dal 1985 fino ad oggi, con una progressiva attenzione al dialogo tra immagini, parole, storie.

Ha tenuto più di 300 mostre personali in Italia ed all’estero e partecipato a numerose collettive, sia al Grand Palais di Parigi, al MOMA di New York e alla Fondazione Guggenheim di Venezia.